La Basilica di Santa Croce

Basilica Francescana, Santa Croce fu fondata da San Francesco d’Assisi e da un gruppo di suoi seguaci agli inizi del XIII sec. Nel 1294 Arnolfo di Cambio, architetto del Duomo di Firenze, ricostruì ex-novo l’edificio, facendola diventare una delle basiliche francescane più grandi al mondo. La sua facciata ottocentesca in marmi policromi fu progettata dall’architetto anconetano Nicolò Matas a metà del XIX sec.

L’interno della Basilica è uno dei più begli esempi di stile gotico: da non perdere gli affreschi trecenteschi delle cappelle Bardi e Peruzzi affrescate da Giotto con le storie di San Francesco, San Giovanni Battista e San Giovanni Evangelista, la Cappella Maggiore affrescata da Agnolo Gaddi nel 1380 con le storie della Vera Croce e la bellissima Sacrestia. Ma Santa Croce non a caso fu definita dal grande poeta italiano Ugo Foscolo Tempio dell’Itale Glorie: al suo interno sono sepolti Michelangelo, Galileo Galilei, Niccolò Machiavelli, lo stesso Ugo Foscolo, Vittorio Alfieri, Gioacchino Rossini….solo per nominare alcune delle tombe più illustri!

E’ anche possibile ammirare il cenotafio del grande poeta fiorentino Dante Alighieri, sepolto a Ravenna a cui Firenze dedicò un imponente monumento commemorativo.