LA GRANDE FABBRICA DEL DUOMO

3h

Questo tour vi porterà alla scoperta della storia della più importante chiesa di Firenze: la Cattedrale di Santa Maria del Fiore, conosciuto da tutti come il Duomo.
Inizieremo la nostra visita all’interno del Museo dell’Opera del Duomo dove potremo ammirare le fasi della costruzione della quinta chiesa cristiana più grande al mondo: dalla prima facciata progettata da Arnolfo di Cambio nel 1296 alla costruzione del più grande e maestoso capolavoro di architettura rinascimentale: la Cupola di Filippo Brunelleschi. Il Museo dell’Opera accoglie al suo interno opere importantissime che ne fanno uno dei luoghi da non perdere a Firenze: la Maddalena Penitente di Donatello e la Pietà Bandini di Michelangelo che il grandissimo artista, ormai quasi ottantenne, pensò di destinare alla propria sepoltura. All’interno del percorso espositivo ammireremo anche gli originali di due delle porte bronzee del Battistero di Firenze: la porta Nord e quella Est meglio conosciuta come la Porta del Paradiso.
Dopo il Museo ci dirigeremo verso il Duomo ed entreremo al suo interno per ammirare la Cupola iniziata nel 1418 dal Brunelleschi la cui decorazione eseguita da Giorgio Vasari e Federico Zuccari rappresenta la più grande superficie dipinta ad affresco al mondo: bel 3.600 metri quadri!
E la visita non può che terminare con il Battistero di San Giovanni, l’edificio più antico della città, costruito in stile romanico sui resti di antiche domus romane.
Decorato all’esterno con marmo bianco di Carrara e verde di Prato, è una sosta obbligata per le sue meravigliose porte bronzee di Andrea Pisano e Lorenzo Ghiberti. La più famosa, conosciuta come Porta del Paradiso (il cui originale si trova all’interno del Museo dell’Opera del Duomo), è situata nel lato est del Battistero e con i suoi 10 pannelli racconta le storie dell’Antico Testamento. Si narra che Michelangelo, trovandosi davanti alle formelle della Porta abbia esclamato “elle son tanto belle che elle starebbon bene alle porte del Paradiso”.
E le meraviglie del Battistero non finiscono qui: entrando al suo interno si viene immediatamente rapiti dalla bellezza dei mosaici della cupola a fondo oro iniziati alla fine del Duecento: il Giudizio Universale dominato dalla grande e maestosa figura centrale di Cristo (alto più di 8 metri!), i giusti accolti in cielo dai patriarchi biblici e l’inferno con i suoi diavoli, le storie di Giuseppe, di Maria e di San Giovanni Battista, il pavimento marmoreo e il matroneo. Le tessere dei mosaici della cupola sono poste nella superficie ognuna con angoli diversi: ciò fa sì che la luce si rifletta da ogni parte dell’edificio. Rimangono da scoprire i segreti che nascondono le tarsie marmoree del pavimento e le due colonne di porfido ai lati della porta del Paradiso….